Verranno aggiunti alberi e più spazio pedonale.

I lavori dovrebbero partire entro l’estate e potrebbero terminare entro l’autunno del 2021.

Come ci informa Milano Today, ci saranno alberi (in vaso) lungo l’ellisse, una nuova viabilità e poi un nuovo arredo urbano che porterà con sé più ordine all’interno della piazza. È la nuova Cordusio a Milano che negli ultimi dieci anni si è convertita da grigio cuore finanziario della città a centro della vita sociale e commerciale della metropoli lombarda. E questa (ultima) trasformazione sarà il tassello finale della sua metamorfosi.“

Il progetto, firmato dagli studi Freyrie Flores architettura e Mic, era già stato elaborato, ma nei giorni scorsi è arrivato il via libera da parte della soprintendenza guidata da Antonella Ranaldi. La nuova piazza costerà 8 milioni di euro. Il conto sarà diviso fifty fifty: e metà sarà pagato dai privati (Generali Re, Hines, Savills e Dea Capital per Fosun), il resto dal comune. Fonte news Milano Today

L’intervento prevede il mantenimento della pavimentazione storica e la pulizia di tutti quegli elementi che negli anni hanno modificato l’Ellisse. Ma verrà cambiata anche la viabilità: i binari del tram saranno razionalizzati, in via Orefici verranno allargati i marciapiedi (e le rotaie del tram verranno messe al centro della carreggiata) mentre il tratto finale di via Dante sarà chiuso alle macchine: per andare verso via Meravigli si potrà proseguire solo in tram o in taxi. E poi verranno eliminati dislivelli e tutto l’arredo non coerente. Insomma: la piazza sarà più pulita. E sempre in questo contesto spiccherà la statua bronzea del Parini. “

Fonte news Milano Today

Di Paul Pablo

Nella vita ho sempre avuto molti interessi e non ho mai visto il mondo per com’è nella realtà, ho una mia visione molto personale delle cose... Questo mio modo di essere influenza tutto ciò che faccio, come le foto che realizzo, che per una sfida personale sono tutte scattate con iphone, non con reflex professionale. Mi piace l'istantaneità, rendere subito un'idea nel momento in cui la mia mente la elabora, quindi scatto le mie foto e le postproduco all'istante, utilizzando moltissime app che mi permettono di dare la mia visione del soggetto. Circa due anni fa ho deciso per gioco di attivare una mia pagina su Milano, da quel momento non mi sono ancora fermato, è stato un susseguirsi di tante esperienze una più stimolante dell'altra ed ora la mia Nati per vivere a Milano è una testata che propone tutti miei contenuti originali: foto, video e dirette. Sono quindi diventato un blogger imparando sul campo, ora ho il grande privilegio di curare le dirette di altre due pagine molto importanti come Milano Panoramica e Milanoevents.it. Mi piace raccontare la mia città, di cui sono molto orgoglioso, avendo mezza famiglia negli Stati Uniti, vivono a New York da sempre, ritengo di poter sostenere che Milano sia l'unica vera city italiana e l'unica città internazionale d'Italia. La fotografia per me è una visione personale di un attimo reale, deve sempre esprimere un'idea, avere un elemento particolare, raccontare un punto di vista, mi spiace non sono un seguace del realismo fotografico, per quello c'è la street view di google...

Rispondi