Vai al contenuto

Coronavirus Fase 2

Il discorso del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte appena trasmesso in diretta:” grazie agli sforzi stiamo contenendo bene la pandemia.”

“Da nord a sud abbiamo dimostrato forza coraggio e volontà.”

Nella fase 2 c’è il rischio che possa salire la curva di contagio, rischio da assumere per fare ripartire il Paese.

Sarà molto importante attenersi alle regole: mai avvicinarsi, distanza di sicurezza almeno 1 metro.

Il governo dovrà monitorare costantemente ed essere in grado di intervenire tempestivamente in caso la curva risalisse.

Nei prossimi mesi ci aspetta una sfida molto complessa: so che vorreste un forte allentamento dopo i tanti sacrifici, ma dipende da noi ora capire di essere ancora cauti e rispettare le raccomandazioni.

Il piano parte dal 4 Maggio e ve lo presentiamo in largo anticipo, dovete capirlo e farlo maturare in questa settimana, preparato da Colao.

Conviveremo con il virus, quindi abbiamo sollecitato il commissario Arcuri per stabilire i prezzi delle mascherine eliminando anche l’IVA: circa € 0,50 per mascherine chirurgiche.

Il Recovery Found consentirà una più rapida ripresa dei Paesi Europei colpiti dal coronavirus, un risultato storico ed importante.

Il Paese non riparte se non si punta sulle imprese.

Dal 4 maggio fino al 18 maggio: avremo una conferma generalizzata sugli spostamenti, come ora ma si aggiunge a spostamenti mirati per potere fare visita a congiunti. Visite con distanze e mascherine.

Per coloro che presentano patologie e febbre più di 37,5 obbligo restare in casa.

Ancora vietati assembramenti.

Consentito accesso a parchi ville e giardini pubblici ma ingressi contingentati.

Attività sportiva e motoria: consentita anche allontanandosi da abitazione ma almeno distanti 2 metri l’uno dall’altro.

Cerimonie funebri: consentite fino ad un massimo di 15 persone.

Dal 4 maggio consentita attività di ristorazione per asporto.

Attività produttive: riapre tutta la manifattura, costruzioni e commercio all’ingrosso funzionale alle costruzioni. Le aziende devono essere conformi sulle regole di sicurezza sul lavoro.

Protocollo di sicurezza per le aziende di trasporto: tutte si devono attenere alle regole sulla sicurezza.

Il 18 maggio in programma apertura del commercio al dettaglio in generale, musei, mostre, biblioteche e allenamenti in squadre.

Il 1º Giugno riapriranno bar, ristornati, parrucchieri, centri estetici.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: