Compie 80 anni il 21 ottobre Wonder Woman, il celebre personaggio dei fumetti DC Comics, cui 24 Ore Cultura, in collaborazione con Warner Bros. e DC, dedica la mostra “Wonder woman. Il mito”, che apre a Palazzo Morando, a Milano, il 17 novembre. Ideata per l’editoria nel 1941 dallo psicologo americano William Moulton Marston, con le prime illustrazioni di Harry G. Peter, Wonder Woman è diventata negli anni ’70 un’omonima serie televisiva statunitense, con protagonista Lynda Carter, per arrivare al cinema con i film Wonder Woman (2017) e Wonder Woman 1984 (2020), interpretati da Gal Gadot.

Il suo debutto, nelle pagine di All Star Comics #8, è come Diana, giovane membro della tribù di donne delle Amazzoni, originaria di Paradise Island, un’isola nascosta nel mezzo di un vasto oceano.

Al centro della mostra milanese, tra comics e videoinstallazioni, sempre la personalità dell’eroina, simbolo di uguaglianza e lealtà e lotta contro ogni forma di ingiustizia. Attorno a questi temi si costruisce il progetto espositivo, che vedrà esposti non solo tavole e fumetti originali provenienti dall’archivio DC a Burbank, California, e da collezionisti privati, ma anche i costumi originali di scena dei film Warner Bros. Pictures “Wonder Woman” (2017) e “Wonder Woman 1984” (2020) oltre ad alcuni oggetti usati sui set tra cui scudi, spade, archi e frecce.

Fonte news ansa.it

Rispondi