Vai al contenuto

Delusione per molti impiegati e operai dopo il messaggio di Conte: non è un vero blocco totale

Dopo la notizia del blocco totale dell’Italia di Conte, in molti hanno contestato questa definizione, in quanto molte fabbriche e uffici possono restare aperti.

I lavoratori di aziende di produzione e gli impiegati di molte aziende di servizi si sentono esclusi dall’idea di protezione, che hanno invece a loro avviso garantito ad altri lavoratori.

Secondo queste categorie il provvedimento non rispetta il loro diritto di proteggersi restando a casa, come possono fare altri.

Soprattutto molti impiegati lamentano il fatto che le loro aziende non sono in grado di consentire loro lo Smart Working, quindi sono costretti a lavorare negli uffici, molto spesso senza le distanze adeguate.

Sui social ci sono già centinaia di proteste, vedremo come reagiranno le istituzioni a queste rivendicazioni.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: